Italian English French German Spanish

Oggi in parrocchia  

   
   
Logo SIR Le notizie quotidiane
   

Newsletter  

E' possibile iscriversi alla Newsletter parrocchiale per ricevere gli aggiornamenti su appuntamenti, eventi, notizie e quant'altro riguarda la nostra parrocchia.
Privacy e Termini di Utilizzo
Puoi cancellarti in qualsiasi momento cliccando sul link posto in basso ad ogni newsletter.
   

Login  

Registrati sul nostro sito per poter accedere ai contenuti riservati.

   

Liturgia della Settimana - Il Commento al Vangelo del giorno

Liturgia della settimana, preparata dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire di Bassano Romano (VT)
  1. [2015-02-01] La "giornata di Gesù".
    San Marco, all'inizio del suo Vangelo riunisce alcuni episodi della vita di Gesù nell'arco di una sola giornata. Vi è un motivo preciso in questa scelta narrativa. L'intento di Marco è mostrarci l'opera di Gesù in tutti i suoi aspetti: dalla predicazione nel tempio, dalla cura agli ammalati, nel dire parole di conforto ai sofferenti, dal cacciare i demòni, come nel vangelo di oggi. Per tutti riesce a riservare parte del suo tempo e a tutti dèdica uno sguardo, una parola o un'attenzione...
  2. [2015-01-31] Abramo, padre dei credenti.
    Il brano della Lettera agli Ebrei di oggi si apre con una dichiarazione che tenta di presentare in modo programmatico quella relazione vitale con Dio che è la fede. Meritano di essere segnalati il dinamismo e l'apertura della fede verso la realtà salvifica e definitiva futura. Nelle due affermazioni c'è un riferimento alla duplice dimensione della fede. Da una parte la fiduciosa adesione a Dio, aspetto soggettivo; dall'altra, l'accoglienza della sua promessa salvifica, aspetto oggettivo della...
  3. [2015-01-30] Cristo sofferente ci ha dato l'esempio della fedeltà.
    Il testo della Lettera agli Ebrei della prima lettura di oggi, lascia trasparire per un momento la situazione vitale della comunità in cui si ràdicano le esortazioni alla fiduciosa ed attiva perseveranza. L'autore, infatti, richiama la serie di prove e tribolazioni alle quali è stata esposta la comunità al suo inizio, dopo l'illuminazione battesimale. Non si tratta di una vera e propria persecuzione, ma di una serie di vessazioni e maltrattamenti provocati da un ambiente ostile e...
  4. [2015-01-29] La risurrezione di Cristo apre i nuovi tempi.
    Gesù, mediante la sua umanità trasfigurata dall'amore oblativo e dalla potenza di Dio, apre una nuova via di incontro con Dio per i credenti. L'esortazione fa leva sulle tre strutture fondamentali di ogni esistenza cristiana: la fede fiduciosa, quella connessa con il battesimo iniziale; la speranza certa, fondata sulla fedeltà di Dio; la carità sollecita, che si alimenta del reciproco sostegno comunitario e si traduce nelle opere di servizio fraterno. È un programma di vita cristiana sempre...
  5. [2015-01-28] Siamo rigenerati in Cristo Risorto.
    A confronto con la ripetizione inefficace dei riti sacrificali della prima alleanza, si sottolinea l'efficacia e unicità dell'offerta di Gesù, culminante nella sua esaltazione celeste. Si compie in tal modo la parola profetica di Geremìa sulla nuova alleanza, citata dall'autore sacro nella lettura. Essa è caratterizzata dall'interiorità del rapporto con Dio e dal perdono dei peccati. Infatti, nell'auto-donazione di Gesù le radici stesse del peccato sono estirpate perché viene immesso nel...
  6. [2015-01-27] La fedeltà di Cristo a Dio ci ha salvati.
    Torniamo nella nostra meditazione alla lettera teologica agli Ebrei. E finalmente, oggi, si arriva al nucleo centrale della mediazione sul valore dell'auto-offerta di Gesù. Anche se il modo di argomentare del nostro autore è un po' sottile, il messaggio che egli comunica è perfettamente comprensibile e preciso. Gesù Cristo con la sua libera e generosa offerta della sua vita, ha portato a compimento il disegno di Dio. In questo dinamismo spirituale di fedeltà estrema egli coinvolge tutti...
  7. [2015-01-26] Il Regno di Dio come un seme nascosto.
    La fecondità dei semi divini, anche se portata dai santi apostoli, oggi Timoteo e Tito, è misteriosamente nascosta, non ha nulla di appariscente e di clamorosamente visibile; la si può scorgere solo con l'occhio della fede, che ci aiuta a comprendere, ma non ci svela mai completamente il mistero che racchiude. Sembra che tutto sia troppo piccolo ai nostri occhi, sembra che i granellini di Dio, sparsi per il mondo, siano inadeguati a confronto con le nostre attese e le nostre smanìe di...
  8. [2015-01-25] Oltre gli orizzonti.
    Gesù inizia la sua missione pubblica e lancia al mondo intero il suo messaggio: «Convertitevi, perché il regno di Dio è vicino». Pone una condizione inderogabile perché la luce che emana dalla sua persona e dai suoi insegnamenti, siano accolti; si richiede un atteggiamento di conversione permanente. Il ritorno a Dio dell'umanità e di ognuno di noi, si compirà per la sua opera di salvezza; sarà il suo martirio sulla croce a riconciliarci pienamente con il Padre e tra noi. Sarà quindi un...
   

Il Vangelo del giorno

 

 

   

Servizi e amminstrazione

   

Chi è online

Abbiamo 5 visitatori e nessun utente online

   
   
© Parrocchia dei Santi Savino e Silvestro di Corticella, via San Savino 6 - Bologna