Sdac - Società dell'Allegria Corticella

Logo SDAC Testo tratto dalle Memorie dell’Oratorio di San Giovanni Bosco 

 "Capitano di un piccolo esercito
Quelli che avevano cercato di farmi partecipare alle loro squallide imprese, a scuola erano un disastro. Così cominciarono a rivolgersi a me in maniera diversa: mi chiedevano la carità di prestare loro il tema svolto, la traduzione fatta.

Il professore, venuto a conoscere la faccenda, mi rimproverò severamente. « La tua è una carità falsa - mi disse - perché incoraggi la loro pigrizia. Te lo proibisco assolutamente».
Cercai una maniera più corretta per aiutarli. Spiegavo ciò che non avevano capito, li mettevo in grado di superare le difficoltà più grosse. Mi procurai in questa maniera la riconoscenza e l'affetto dei miei compagni. Cominciarono a venire a cercarmi durante il tempo libero per il compito, poi per ascoltare i miei racconti, e poi anche senza nessun motivo, come i ragazzi di Morialdo e di Castelnuovo.
Formammo una specie di gruppo, e lo battezzammo Società dell'Allegria. Il nome fu indovinato, perché ognuno aveva l'impegno di organizzare giochi, tenere conversazioni, leggere libri che contribuissero all'allegria di tutti. Era vietato tutto ciò che produceva malinconia, specialmente la disobbedienza alla legge del Signore. Chi bestemmiava, pronunciava il nome di Dio senza rispetto, faceva discorsi cattivi, doveva andarsene dalla Società.
Mi trovai così alla testa di un gran numero di giovani. Di comune accordo fissammo un regolamento semplicissimo:
1. Nessuna azione, nessun discorso che non sia degno di un cristiano.
2. Esattezza nei doveri scolastici e religiosi.
Questo avvenimento mi diede una certa celebrità. Nel 1832 ero stimato e obbedito come il capitano di un piccolo esercito. Mi cercavano da ogni parte per organizzare trattenimenti, aiutare alunni nelle case private, dare ripetizioni.
La divina Provvidenza mi aiutava così a procurarmi il denaro per i libri di scuola, i vestiti e le altre necessità, senza pesare sulla mia famiglia."

LA SOCIETA’ DELL’ALLEGRIA DI CORTICELLA S.D.A.C.

La S.D.A.C. è stata fondata  20 anni fa e nacque sostanzialmente per fare “innamorare” i bambini al “cortile” rifacendoci al sistema preventivo di Don Bosco.

Ci eravamo accorti che non era sufficiente l’ora di catechismo per i bambini delle elementari ma che era necessario dare luoghi e tempi adeguati per creare un clima di amicizia e di gioco che portasse a conoscerli singolarmente per tirare fuori il buono che c’era in ciascuno di loro.

L’obiettivo di noi educatori era ed è sapere guardare ogni ragazzo con un occhio speciale con cui giungere al suo cuore per riuscire a parlargli e a fargli percepire che lo si ama.

Così la S.D.A.C. si trova tutti i sabati pomeriggio dalle 15,00 alle17,00 inOratorio per organizzare momenti di gioco insieme in allegria.

E’ rivolta ai bambini dai 6 ai 10 anni  con la speranza che, la strada intrapresa alla S.D.A.C., possa poi continuare nei gruppi di formazione delle medie e superiori.

I nostri incontri cominciano sempre con un breve momento di preghiera. I giochi da noi proposti sono semplici ma mirano al rispetto reciproco, alla lealtà alla gioia nello stare insieme divertendoci.

Il nostro sogno è che ogni  bambino venendo all’Oratorio sappia di trovare un luogo amico che lo attende e degli educatori che, con  ferma amorevolezza, sappiano ascoltarlo e stargli vicino, perché siamo consapevoli che i più piccoli sono quelli che Dio predilige e che ci affida.


Appuntamenti

XXVI Sagra B.V. delle Grazie - Appuntamenti

Nessun evento

Notizie dalla Casa della Carità

Notizie dal Vaticano

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.